Alberghi previsto Superbonus nel decreto di attuazione del PNRR


Il decreto legge 152/2021 "Disposizioni urgenti per l'attuazione del PNRR" all'articolo 1 "Contributi e credito d'imposta per le imprese turistiche", riconosce un contributo sottoforma di credito d'imposta fino all'80% e un contributo a fondo perduto pari al 50% con un massimo di € 100.000,00 delle spese sostenute di cui al comma 5 per i soggetti elencati al comma 4:



Soggetti ammessi al beneficio (comma 4)

Strutture Alberghiere

Agriturismi

Strutture ricettive all'aria aperta

Altre imprese del comparto turistico

Imprese del settore ricreativo

Imprese del settore fieristico e congressuale

Stabilimenti balneari

Complessi termali

Porti turistici

Parchi tematici

Spese ammesse al contributo (comma 5)


Ulteriori informazioni

Contributo a fondo perduto: viene erogato in base a quanto previsto al comma 2.

  • Il contributo "base" è pari al 50% delle spese sostenute con il limite di € 40.000,00

  • Può essere incrementato di € 30.000 nel caso in cui l'importo speso per la digitalizzazione e l'efficienza energetica sia almeno pari al 15% del totale.

  • Ulteriori € 20.000,00 possono essere erogati nel caso in cui l'impresa rispetti i requisiti dell'art. 53 del DLGS 198/2006 in tema di imprenditoria giovanile, femminile, ecc.

  • Per le imprese con sede operativa nelle Regioni, Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia è previsto un contributo di € 10.000,00

La somma degli incentivi porta al tetto massimo di € 100.000,00

Il contributo viene erogato al termine dell'intervento, è facoltà dell'impresa chiedere anticipazione del 30% dietro presentazione di garanzia fideiussoria bancaria o assicurativa.

Spese ammissibili non coperte dall'incentivo: è possibile accedere ai finanziamenti agevolati come indicato al comma 7.

Credito d'imposta: così come prevede il comma 8 può essere usato in compensazione ma solo attraverso l'Agenzia delle Entrate oppure ceduto a banche ed altri soggetti autorizzati. il testo non riporta indicazioni circa lo sconto in fattura.

Modalità di applicazione: entro 30 giorni dalla pubblicazione del presente decreto il Ministero del turismo pubblicherà un avviso sulla fruizione degli incentivi.

Dotazione del fondo: per l'anno 2022 sono destinati 100 milioni, per gli anni 2023 e 2024 180 milioni e per il 2025 40 milioni, l'assegnazione avviene in ordine cronologico di presentazione della domanda.



N.B. l'accesso agli incentivi così come la detrazione fiscale prevede il rispetto delle normative fiscali e di requisiti previsti nel decreto stesso.


1 visualizzazione0 commenti
240px-Whatsapp_logo_svg.png