Casa moderna

Interventi ammessi al superbonus 110%

INTERVENTI TRAINANTI
Con il termine interventi trainanti si identificano quelle opere che realizzate da sole danno diritto alla detrazione del 110% purchè rispettino i requisiti (salto di 2 classi).

INTERVENTI TRAINATI
Sono l'insieme di opere che posso godere della detrazione fiscale del 110% a condizione che vengano eseguite in concomitanza con un intervento trainante.

Detrazione fiscale, sconto in fattura o cessione del credito?

DETRAZIONE FISCALE

Per poter dedurre dalle tasse il credito fiscale del 110% devi essere "capiente", cosa significa? Mi spiego con un esempio, supponiamo che tu esegua un intervento da € 100.000 che rientra nel 110%, ciò significa che potrai dedurre € 110.000 in 5 anni ovvero 22.000 all'anno, per farlo devi avere almeno 22.000 di imposte da versare, in caso contrario la differenza la perdi, es. imposta da pagare 15.000 credito 22.000 deduci 15.000 (pari alle imposte da pagare) perdendone 7.000.

SCONTO IN FATTURA

Nel caso in cui non volessi o non fossi in grado di anticipare il costo oppure non fossi capiente, l'impresa che esegue i lavori può proporti di cedergli il credito (non è obbligata). Come avviene? L'impresa emette fattura che verrà compensata con il credito d'imposta. L'azienda potrà cedere a sua volta il credito ad un altro soggetto (banca o finanziario).

CESSIONE DEL CREDITO

Altra opzione prevista per chi non è capiente è la cessione del credito. A differenza dello sconto in fattura, il credito d'imposta viene acquistato direttamente da una Banca o altro soggetto autorizzato.

Gli step per poter usufruire del Superbonus 110%

STEP 1
Pre requisiti per poter accedere

Una volta che il professionista avrà accertato la regolarità edilizia ed urbanistica, potrà procedere con la progettazione, ma prima dovrà valutare qual'è la classe energetica di partenza redigendo una cosiddetta A.P.E. (Attestazione di Prestazione Energetica). Se intendi eseguire un intervento di miglioramento sismico, il tecnico dovrà valutare il tipo di struttura per determinare quale sia il tipo di intervento migliore da eseguire.

STEP 3
Scegliere la/le imprese che eseguiranno i lavori

Che tu scelga la detrazione fiscale, lo sconto in fattura o la cessione del credito, il tecnico deve presentare insieme al resto della documentazione una asseverazione in cui attesti che i lavori eseguiti abbiamo raggiunto i risultati prospettati nei progetti, e rispettino i requisiti di legge, è previsto anche il cosiddetto visto di conformità sui costi sostenuti che dovrà essere redatto da uno dei soggetti abilitati, commercialista, consulente del lavoro, C.A.F.

STEP 5
Sconto in fattura e cessione del credito.
Ricorda che ...

Prima di tutto devi interpellare un tecnico di fiducia, architetto, ingegnere o geometra che dovrà verificare che l'immobile sia in regola con le norme edilizie ed urbanistiche, perché in caso di abusi non sanabili non potrai accedere ai benefici. Nel caso invece siano sanabili il tecnico dovrà presentare domanda di sanatoria, poi procedere con la pratica edilizia di ristrutturazione o demolizione e ricostruzione a determinate condizioni.

Con  l'introduzione della CILAS è venuta meno la verifica dello stato legittimo dell'immobile, ma ciò non significa che eventuali abusi non vadano comunque sanati.

STEP 2
A.P.E. e progetto

Scegli aziende che non  solo abbiano esperienza negli interventi da eseguire ma siano anche affidabili, dal punto di vista finanziario. In questo può esserti d'aiuto il professionista a cui ti sei affidato per il progetto e l'esecuzione del lavori.

STEP 4
Asseverazioni e visto di conformità

Se cedi il credito, dovrai presentare la documentazione al soggetto a cui vuoi cederlo perché la verifica sulla correttezza documentale dei lavori deve essere fatta prima dell'inizio dei lavori, stessa cosa dovrà fare l'impresa se fa sconto in fattura perché molto probabilmente a sua volta lo cederà ad una Banca o ad un altro soggetto autorizzato.

Il provvedimento dell'Agenzia delle Entrate n. 283847 del 08/08/2020 all'art. 7.1 specifica che nel caso in cui a seguito di controlli venga accertato che il credito d'imposta non ha i requisiti per essere ceduto tutto o in parte, l'Agenzia provvede al recupero della detrazione non spettante nei confronti del beneficiario (tu).

Ecobonus sisma bonus altre agevolazioni

Oltre al superbonus è possibile usufruire degli incentivi previsti in precedenza di seguito l'elenco delle principali misure.

Gli incentivi in scadenza il 31/12/2020 ad inizio Novembre sono in attesa di essere rinnovati così come l'estensione del Superbonus al 2023-24.

Superbonusemila.it
240px-Whatsapp_logo_svg.png